PRATICARE IL BENESSERE

LO YOGA E LA MEDITAZIONE

Secondo un approccio olistico alla nostra salute, il nostro corpo e la nostra mente sono strettamente interconnessi e interagenti non solo fra di loro, ma anche con tutto ciò che li circonda: tutti gli esseri viventi, le cose inanimate, gli ambienti e i luoghi di vita, la natura, la Terra nella sua totalità. Il mondo è insieme di relazioni, interazioni e interscambi energetici. Ogni cosa contiene il tutto di cui al tempo stesso è parte (Pagliaro).

Le emozioni che viviamo nelle nostre esperienze di vita, mettono in moto molte energie, attivano elaborazioni cognitive, innescano processi biochimici capaci di influenzare l'equilibrio organico e psicologico dell'unità mente-corpo. Questo significa che possono avere un'importante influenza sul nostro benessere, soprattutto se lo squilibrio si protrae per lungo tempo. Potrebbero insorgere dei disturbi a livello organico, quali asma, cefalea cronica, artrite, problemi cardiocircolatori, gastrici, anche patologie gravi; o malessere psicologico generale. Atteggiamenti mentali intensi, ripetuti e protratti nel tempo, quali rabbia, aggressività, tristezza, agitazione, egoismo, lavorio mentale continuo, preoccupazione, schemi mentali rigidi; ambienti di vita sfavorevoli o violenti, condizioni sociali disagiate, isolamento sociale, assenza di una rete relazionale accogliente e di supporto, eventi e ricordi traumatici, influiscono pesantemente sulla salute degli individui. Di contro, calma, serenità, ottimismo, fiducia, altruismo, presenza mentale/consapevolezza, contesti relazionali e ambientali affettivi e a sostegno del bene della persona, portano beneficio al sistema immunitario, influiscono sul buon funzionamento di organi e apparati e potenziano le capacità di guarigione dell'organismo umano (Pagliaro).

 

Lo yoga e la meditazione costituiscono pratiche efficaci nel favorire e mantenere l'equilibrio del sistema mente-corpo e nell'aiutare la persona a coltivare la consapevolezza nel momento presente e tutti quegli atteggiamenti mentali positivi che tendono al raggiungimento della propria felicità, vera natura di ogni essere umano.

 

 

LO YOGA

Lo yoga è una disciplina orientale antica che crea un'armonia tra il nostro corpo, la nostra mente e il nostro spirito. È una pratica per stare bene.

Nello yoga il nostro corpo assume particolari posizioni (asana) e la nostra attenzione è concentrata a mantenerle nel tempo, grazie soprattutto ad un utilizzo consapevole del nostro respiro (pranayama).

In questo modo si può raggiungere una maggiore padronanza del nostro corpo e, con il tempo, si può imparare a controllare il flusso dei nostri pensieri, calmando così la mente.

EFFETTI BENEFICI NEL CORPO
  • Genera energia
  • Maggiore flessibilità, migliore concentrazione
  • Agisce positivamente sul sistema endocrino e sulla regolazione del metabolismo
  • Aiuta a rilassarsi e a ridurre le tensioni
  • Migliora la postura, la circolazione
  • Tonifica la pelle
  • Ritarda il processo di invecchiamento
  • Riduce il grasso in eccesso
EFFETTI PSICOLOGICI
  • Calma e regola la mente
  • Migliora la concentrazione
  • Contrasta lo stress
  • Permette un miglior controllo delle emozioni
  • Aiuta a sviluppare atteggiamenti positivi e a raggiungere la serenità
  • Libera il flusso delle energie
VINYASA YOGA

La pratica del Vinyasa Yoga sincronizza i movimenti con il respiro per creare equilibrio tra la mente ed il corpo. In Sanscrito Vinyasa significa infatti "posizionare in un posto specifico" le diverse asana per ottenere un flusso continuo di movimenti e respiro. Viene definito da alcuni come la meditazione in movimento proprio per il suo potere di condurre la mente nel momento presente della pratica lasciando affiorare libera la parte piu' profonda che e' dentro di noi. Il respiro diventa il maestro guida nel processo di trasformazione della pratica yogica.

LA MEDITAZIONE

"Meditazione significa accettare di essere dove si è già" Jon Kabat Zinn

 

La meditazione vanta una tradizione millenaria come pratica che aiuta l'individuo a liberarsi dalla sofferenza e a sviluppare una forma di consapevolezza del momento che stiamo vivendo che rafforza il benessere personale su più livelli: fisico, energetico, psicologico e spirituale.

Per ogni essere umano dovrebbe essere naturale questa pratica, ma lo stile di vita attuale frenetico, caotico, i limiti mentali che ci costruiamo, il continuo giudicare, ci assorbono completamente e ci allontanano dall'essere realmente presenti nel qui ed ora, consapevoli di noi stessi e di ciò che desideriamo e ci fa star bene.

La consapevolezza del momento presente, l'essere presenti a se stessi, sono modi per riappropriarsi del significato e della qualità della nostra vita, delle relazioni con la nostra famiglia, con il  sociale, nel lavoro e con il mondo nella sua totalità. Significa stabilire una relazione intima e profonda con noi stessi prendendo contatto con la pienezza del nostro essere.

 

La meditazione associata alla psicoterapia, si è dimostrata capace di contrastare gli effetti collaterali delle malattie e nel potenziare gli effetti degli interventi medici; si è dimostrata efficace di fronte a disturbi d'ansia e sindromi depressive.

EFFETTI FISIOLOGICI

Effetti fisiologici di una pratica meditativa quotidiana nei diversi sistemi:

  • cerebrale: il cervello si trova in uno stato di quiete;
  • cardiovascolare: il ritmo cardiaco diminuisce, aumenta il flusso sanguigno nei muscoli, effetti benefici per l'ipertensione;
  • metabolico: il consumo di ossigeno diminuisce e il metabolismo di conseguenza si riduce;
  • respiratorio: il respiro diminuisce il suo ritmo e si fa più profondo;
  • cutaneo: la pelle si fa più resistente;
  • chimica del sangue: regolazione degli ormoni adrenalinici, dei globuli rossi e bianchi, diminuzione del colesterolo;
  • muscolare: la tensione diminuisce, la temperatura diminuisce migliorando così anche la circolazione del flusso sanguigno, il dolore diminuisce;
  • immunitario: rafforzamento del sistema immunitario.
EFFETTI PSICOLOGICI
  • Calma, pazienza, tranquillità e riduzione di tensione sia fisica che mentale;
  • Maggiore capacità di gestire le situazioni stressanti o che rendono la persona incerta e instabile;
  • Miglior rapporto con se stessi
  • Maggiore attenzione e concentrazione
  • Sviluppo della responsabilità personale
  • Sviluppo di un atteggiamento compassionevole verso se stessi e tutte le creature;
  • Diminuzione dell'uso di farmaci.

Fonti

Pagliaro G., Martino E., (2010) La mente localizzata. La visione olistica e il modello mente-corpo in psicologia e medicina. Domenighini Editore

Kabat Zinn J., (1994) Dovunque tu vada ci sei già. Capire la ricchezza del nostro presente per iniziare il cammino verso la consapevolezza. Corbaccio